lunedì 17 luglio 2017

Recensione: "L'ultima notte al mondo" di Bianca Marconero

Buonasera lettori, come state?
Qui tra un po' devo mettermi una felpa per scaldarmi, c'è un bel freschino dopo il caldo asfissiante dei giorni scorsi. Sotto al sole delle tre sul mio terrazzo, oggi ho finito in completo relax il nuovo romanzo di Bianca Marconero, L'ultima notte al mondo, di cui avrete sicuramente sentito parlare! Un romanzo che personalmente ho atteso da mesi e che non appena pubblicato dalla casa editrice, ho stretto fra le mani piena di aspettative. Perché sì, io adoro questa autrice e non mi perdo neanche un suo libro.



L'ULTIMA NOTTE AL MONDO

di Bianca Marconero
Editore: Newton Compton ▪ Pagine: 448 ▪ Prezzo: 5,90 €
Data di pubblicazione: 29 giugno 2017
ACQUISTA CARTACEO
TRAMA: Marco Bertani ha ventitré anni, alle spalle un'adolescenza tutt'altro che semplice e davanti a sé un futuro nel quale potrà contare solo su se stesso. Un giorno inaspettatamente si imbatte in Marianna Visconti, ex compagna del liceo e amore non corrisposto della sua vita. I loro mondi non potrebbero essere più lontani: Marianna, dopo aver studiato negli Stati Uniti, sta facendo pratica legale presso il prestigioso studio di un amico di famiglia, mentre Marco sbarca il lunario lavorando come operatore per una rete televisiva locale. Quando però le viene prospettata l'occasione di condurre un programma ideato proprio da lui, Marianna decide di accettare la sfida, convinta che cosi potrà dimostrare a Luca, il fidanzato con cui è in crisi, di cosa è capace: lei e Marco si troveranno quindi a lavorare gomito a gomito e scopriranno di non essere poi così diversi come credevano... E non finisce qui: tra le pagine del prequel, "Ed ero contentissimo", in coda a questo volume, scoprirete un Marco adolescente sui banchi di scuola

L'AUTORE:
Laureata in Lettere con lode, presentando una tesi su un poema cavalleresco in ottave, dal 2008 lavora come redattrice di riviste per teenagers, legate a popolari brand (Hello Kitty Magazine, Flor speciale come te, Paciocchini), pubblicate da GP Publishing, divisione editoriale di Giochi Preziosi. Nel 2012 ha ideato e scritto i testi di una serie di libri per la prima infanzia, editi da RTI Mediaset.

LA MIA RECENSIONE:

Marco Bertani vive a Bologna ed è cresciuto in uno dei quartieri più malfamati senza una madre. Dopo la morte del padre e l'espulsione dal liceo, si trasferisce a Londra per cambiare aria. Al suo ritorno, riprende la sua vita in mano, grazie all'aiuto del suo migliore amico Gennaro e oggi, all'età di ventitré anni lavora come cameraman per una televisione locale. Proprio a Bologna, dopo tanto tempo, rivede la ragazza di cui è sempre stato innamorato, fin dal primo giorno in cui l'ha vista al ginnasio: Marianna.
Marianna vive in un mondo completamente diverso da quello di Marco. Famiglia più che benestante, con un fidanzato perfetto, Luca, con cui sta fin dai tempi del liceo. Ma le sue abitudini e la sua vita vengono sconvolte quando Luca decide di lasciarla e Marianna, grazie a un tirocinio dopo la laurea, incontra di nuovo Marco...

Questo libro racconta una storia d'amore tra due ragazzi di mondi lontani anni luce. Marianna, tutta sorrisi, vestiti eleganti, risposte garbate, contegno e Marco, taciturno, il ragazzo che “è stato espulso dal liceo”. Non solo amore, ma reti di amicizie, tradimenti, ingenuità, tenerezza, malintesi. Due vite raccontate a trecentosessanta gradi che si cambiano.

Bianca racconta la storia a capitoli alterni dal punto di vista di Marco e dal punto di vista di Marianna. Due personaggi e punti di visti ben definiti e differenti. Fin da subito Marco mi ha conquistata con il suo modo di fare e con il suo carattere. Marianna al contrario non sono riuscita a farmela piacere. Ci sono parecchie situazioni in cui avrei voluto prenderla per le spalle e scuoterla. Quindi sì, mi ha fatta innervosire e non poco. Marianna è ingenua e così accondiscente da sembrare impossibile. Non essendo entrata in sintonia con il suo personaggio, mi sono ritrovata in alcuni punti un po' scocciata dal tira e molla con Marco, chiedendo quando diavolo si potesse arrivare a una soluzione delle situazioni.

E poi arriva il finale, quello che ti aspetti, ma a cui in realtà non sei pronta. Arriva il finale e ti ritrovi commossa come una stupida, con il fiato sospeso, anche se già immaginavi tutto. Questa è la magia che compie Bianca Marconero con le parole. Le mette in fila fino a creare personaggi unici, a cui inesorabilmente ti affezioni. Anche se ti fanno innervosire. E questo è ciò che apprezzo di più: la sua capacità di mettere le emozioni sulla carta e farle sentire al lettore.

Non da meno è Ed ero contentissimo, il prequel inserito nelle ultime pagine del libro. Una storia a mio parere indispensabile che completa la storia di Marco e di Marianna con gli episodi del liceo.

Nonostante il mio rapporto con Marianna, ho divorato L'ultima notte al mondo. Inutile dirvi che consiglio a tutti di non perdersi neanche un libro di questa autrice!

Valutazione:

Cosa ne pensate di questo libro? Lo avete già letto? *-*
Dreaming Fantasy

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato!

GRAFICA E LAYOUT A CURA DI DAYDREAM DESIGN ©