mercoledì 10 maggio 2017

Recensione: "Illuminae" di Amie Kaufman e Jay Kristoff

Buonasera carissimi lettori,
eccomi di nuovo sul blog solo qualche giorno dopo l’ultimo post! Non pensavo di leggere così in fretta il prossimo libro, eppure l’ho divorato! Oggi vi parlo di Illuminae di Amie Kaufman e Jay Kristoff che ho comprato a novembre.



ILLUMINAE

di Amie Kaufman, Jay Kristoff
Illuminae #2
Editore: Mondadori ▪ Pagine: 599 ▪ Prezzo: 22,00 €
Data di pubblicazione: 18 ottobre 2016
ACQUISTA CARTACEO
TRAMA: Quel giorno, quando si è svegliata, Kady pensava che rompere con Ezra sarebbe stata la cosa più difficile da affrontare. Poche ore dopo il suo pianeta è stato invaso. Anno 2575: il cielo di Kerenza, un pianeta poco più grande di un granello di sabbia coperto di ghiaccio e sperduto nell'universo, si oscura all'improvviso. Tra le esplosioni e le urla degli abitanti terrorizzati, una squadra d'assalto della... una potente corporation interstellare, dà inizio all'invasione. Ed Ezra e Kady, che si rivolgono a malapena la parola, sono costretti a cercare insieme una via di fuga. Alcuni giorni dopo, però, un mortale... mutante inizia a diffondersi a bordo di una delle navi sulle quali si trovano i due ragazzi e gli altri superstiti. Come se non bastasse, AIDAN, l'intelligenza artificiale che dovrebbe... pare essersi trasformato nel nemico. E nessuno dei militari incaricati delle operazioni di salvataggio sembra intenzionato a spiegare ciò che sta accadendo. Quando Kady riesce ad accedere a... strettamente riservate, le è subito chiaro che l'unica persona che può aiutarla è anche l'unica con la quale pensava non avrebbe più avuto nulla a che fare.

GLI AUTORI:
Amie Kaufman è autrice bestsellers del "New York Times". Vive a Melbourne, in Australia, insieme al coniuge, due cani e una scorta abbondante di caffeina.
Jay Kristoff è un autore pluripremiato. Vive a Melbourne, in Australia, insieme al coniuge, due cani e una scorta abbondante di caffeina.


THE ILLUMINAE FILES
#1 ILLUMINAE, 2015 (Illuminae, 2016)
#2 GEMINA, 2016
#3 OBSIDIO, inedito

LA MIA RECENSIONE:

“Preparati. Stai per immergerti in un mondo da cui non vorrai più uscire”.
Questa è la frase che troviamo sulla copertina di Illuminae e trovo che sia assolutamente veritiera. Smettere di leggere Illuminae è impossibile, tanto che ho divorato questo romanzo in un paio di giorni nonostante la sua mole. Il mio rapporto con questo libro però non è stato fin da subito così: inizialmente Illuminae non mi ha convinto. Per niente, tanto che ero tentata di abbandonarlo. Nelle prime duecento pagine del libro infatti succede poco o niente. “Che cavolo sto leggendo. Non succede nulla e quel che succede è di una confusione disarmante. Adesso smetto di leggere questo libro assurdo.” Ho pensato questo prima di entrare in sintonia con la storia, le modalità in cui è raccontata e i suoi personaggi.

Illuminae è la raccolta di file, registrazioni audio, conversazioni online e filmati che documentano la guerra sul pianeta Kerenza e la vita dei civili sopravvissuti. Siamo nel 2575, lontano futuro. Kerenza è un piccolo pianeta dell’universo abitato da civili che lavorano principalmente in una raffineria di ermio. La loro vita viene sconvolta quando la BeiTech attacca il pianeta distruggendo tutto quanto. Poche migliaia di abitanti riescono a salvarsi salendo sui vascelli Copernicus, Alexander e Hypatia. Tra di loro ci sono due adolescenti innamorati: Ezra, finito sull’Alexander e Kady, genio di informatica, finita sull’Hypatia. Entrambi hanno perso la loro famiglia e si aggrappano l’un l’altro, comunicando su canali non consentiti da un vascello all’altro. La vita dei sopravvissuti di Kerenza è in pericolo perché la nave da guerra Lincoln, della BeiTech li sta inseguendo nello spazio affinché nessun sopravvissuto possa dire all’universo a quale enorme strage hanno assistito. Kady dovrà sfruttare tutte le sue capacità informatiche per riuscire a salvare i civili…

Notevole la bravura di questi due autori nel raccontare una storia in un modo così affascinante e complesso. Non avevo mai letto un libro del genere, raccontato in questo modo. I file e i documenti che descrivono la situazione sono accompagnati da bellissime illustrazioni che rendono Illuminae ancora più speciale. È stato difficile però entrare in sintonia con questo romanzo: siccome le vicende non sono raccontate direttamente dei personaggi, ma dai file, bisogna ricostruire la storia in base ai dettagli forniti. È stato difficile tentare di capire i sentimenti dei personaggi, soprattutto all’inizio, ma questi autori eccezionali, non so come, alla fine sono riusciti perfettamente a far entrare il lettore nella storia.

Mi sono ricreduta e alla fine ho adorato questo libro, senza riuscire a smettere di leggerlo. Mi sono piaciuti i protagonisti che non i soliti adolescenti che si innamorano. Ezra e Kady stavano insieme già prima dell’inizio della storia. Mi sono affezionata molto anche ai personaggi secondari e ho trovato affascinante l’intelligenza artificiale del vascello Alexander, AIDAN.

Di questo mondo futuro c’è ancora tantissimo da sapere e non vedo l’ora di leggere il seguito. Vorrei sapere di più sul pianeta Kerenza, sulla vita insieme precedente all’attacco di Kady e Ezra, vorrei sapere come è nato AIDAN e la BeiTech. Ci sono tanti elementi senza approfondimento che meritano di essere scoperti. Illuminae è un libro originale in tutti i suoi aspetti che merita di essere letto. Storie di eroi, amore, intelligenze artificiali, storie che meritano di essere raccontate. Non fatevi sconfortare dalla prima parte, forse un po’ confusa e lenta, non ve ne pentirete!

Valutazione:

Allora lettori, tocca a voi dirmi cosa ne pensate. Vi è mai capitato di sfogliare questo libro in libreria? Lo avete letto?
Dreaming Fantasy

venerdì 5 maggio 2017

Recensione: "Carve the mark" di Veronica Roth

Buon pomeriggio a tutti carissimi, eccomi qui a distanza di due mesi dopo il post in cui annunciavo il mio ritorno. Due mesi sono tantini, sì, ma ho bisogno di riprendere il mio ritmo con calma. Non vedevo l’ora però di scrivere di nuovo nel mio angolino e non vedevo l’ora di condividere con voi e raccontarvi come è andata la mia ultima lettura: Carve the Mark di Veronica Roth.



CARVE THE MARK

di Veronica Roth
Carve the mark #1
Editore: Mondadori ▪ Pagine: 427 ▪ Prezzo: 15,90 €
Data di pubblicazione: 17 gennaio 2017
ACQUISTA CARTACEO
TRAMA: In una galassia percorsa da una forza vitale chiamata corrente, ogni uomo possiede un dono, un potere unico e particolare, in grado di influenzarne il futuro. CYRA è la sorella del brutale tiranno che regna sul popolo shotet. Il suo dono, che le conferisce potere provocandole allo stesso tempo dolore, viene utilizzato dal fratello per torturare i nemici. Ma Cyra non è soltanto un'arma nelle mani del tiranno. Lei è molto più di questo. Molto più di quanto lui possa immaginare. AKOS è il figlio di un contadino e di una sacerdotessa-oracolo del pacifico popolo di Thuvhe. Ha un animo generoso e nutre una lealtà assoluta nei confronti della famiglia. Da quando i soldati shotet hanno rapito lui e il fratello, l'unico suo pensiero è di liberarlo e portarlo in salvo, costi quel che costi. Nel momento in cui Akos, grazie al suo dono, entra nel mondo di Cyra, le differenze tra le diverse origini dei due ragazzi si mostrano in tutta la loro evidenza, costringendoli a una scelta drammatica e definitiva: aiutarsi a vicenda a sopravvivere o distruggersi l'un l'altro. Carve the Mark - I predestinati è un racconto sul potere, l'amicizia e l'amore in una galassia carica di doni inaspettati.

L'AUTORE:
Veronica Roth è l'autrice bestseller di Divergent, Insurgent, Allegiant e Four. Vive con il marito a Chicago.

CARVE THE MARK
#1 CARVE THE MARK, 2017 (Carve the mark, 2017)
#2 INEDITO

LA MIA RECENSIONE:


Sicuramente avrete sentito parlare del nuovo romanzo di questa autrice tanto apprezzata in tutto il mondo per la sua saga Divergent. Anzi, sicuramente molti di voi lettori amanti del genere young adult - distopico, avranno già comprato e letto questo romanzo! Da fan della Roth, io l’ho preso appena uscito, ovviamente! E ho iniziato a leggerlo subito. Una cover così bella, un’autrice che è promessa, di certo non potevano deludermi.

Carve the Mark è ambientato in una galassia percorsa da una Corrente, una forza vitale. I pianeti che fanno parte di questo sistema sono abitati da persone con dei poteri speciali, il donocorrente. Nella galassia ci sono persone il cui fato è già segnato, si chiamano Predestinati. Il pianeta Thuve da anni ormai vede terribili guerre tra i due popoli che lo abitano, in lotta tra di loro per la supremazia: i thuvetisti e gli shotet, popoli con culture estremamente diverse. I protagonisti del romanzo sono Cyra, sorella del tiranno re degli shotet e Akos, figlio dell’oracolo di Thuve. I loro destini sono già scritti e in qualche modo intrecciati. Akos, che ha il dono di annullare i poteri degli altri, infatti verrà rapito dagli shotet e dovrà crescere in mezzo a loro per salvare suo fratello. Cyra, il cui dono è quello di provocare un estremo dolore al solo tocco, dovrà scegliere da che parte stare.

Carve the Mark è stata una lettura molto lenta, ci ho messo quasi due mesi per finirlo. Ho iniziato con un bel ritmo e ho poi fatto una lunga pausa. L’ho ripreso dopo un po’ e l’ho terminato. Questo è successo perché il romanzo è parecchio lento. Non accade nulla di rilevante per pagine e pagine, si vede un po’ di azione verso la fine. Non per questo però è stato un libro noioso, semplicemente un po’ lento. Mi ha dato fastidio il fatto che le azioni che movimentano un po’ la storia, si svolgono molto in fretta e poi tutto torna calmo.

Mi è piaciuta molto l’ambientazione in questa galassia, molto ben descritta. La Roth delinea perfettamente le diverse culture dei popoli che vi abitano, perdendosi a volte in lunghe descrizioni.
I personaggi mi sono piaciuti, soprattutto Cyra che a mio parere è quella meglio descritta. Akos purtroppo non ha mai avuto abbastanza spazio per parlare, per far capire al lettore che cosa pensa, rimanendo un po’ “sconosciuto”. II cattivo, il re tiranno, fratello di Cyra, anche. E' stato difficile, se non impossibile, entrare nella loro testa.

La Roth a mio parere non ha trovato un buon equilibrio con i suoi personaggi e la storia. Tuttavia Carve the Mark mi è piaciuto e me lo sono gustato in tutta la sua lentezza, anche se ogni tanto ho sentito l’eco di Divergent e di altri libri y/a. Voglio credere però che questo romanzo abbia un bel potenziale, voglio dare una seconda possibilità al seguito sperando abbia una marcia in più. Insomma, attendo il secondo libro per riuscire a farmi un'idea di questa nuova serie.

Valutazione:

Cari lettori, non mi resta che leggere un vostro commento con il vostro parere. Voi avete letto questo libro? Cosa ne pensate?
Spero di scrivere presto un nuovo post sul blog e di rileggerci presto, senza far di certo passare altri due mesi. Adesso mi godo il momento in cui sceglierò il nuovo libro da leggere *-*
Dreaming Fantasy

mercoledì 1 marzo 2017

Il blog riapre!

Buon pomeriggio cari lettori! ♥
Ebbene, eccomi qui, tornata finalmente, viva e vegeta. Non sono scomparsa e non mi sono dimenticata del blog. In questi mesi di assenza mi è dispiaciuto molto non aver fatto un post per avvisare tutti quanti di questa mia pausa. Ma più i giorni passavano e più i dubbi su cosa fare e su cosa scrivere, mi assalivano. Intanto il tempo volava e da novembre, data dell’ultimo post, sono arrivata a marzo. Spesso aprivo la bacheca di blogger, spesso aprivo il blog, ma in completo silenzio senza scrivere una riga.

Mi ritrovo nella mia cucina oggi, in una bellissima giornata di sole dopo l’abbondante nevicata di ieri, con il pc a portata di mano e una tazza di the. Completo relax, dopo un periodo molto difficile della mia vita personale. Da novembre sono successe molte cose che hanno completamente cambiato le mie abitudini, in particolare sono andata a vivere da sola per vari motivi.


Una scelta difficile, perché ho scelto la libertà da certe situazioni a un prezzo molto caro: quello di arrangiarmi economicamente, senza aver ancora finito l’università e senza avere una certezza lavorativa. Insomma, mi sono ritrovata in grosse difficoltà e situazioni faticose: trasloco, fare i conti con le bollette, l’auto, la spesa, organizzarmi per pulire casa dopo il lavoro, trovare il tempo per studiare, andare in palestra e soprattutto sistemare i problemi che avevo nella casa in cui sto ora. Sto parlando di cose del tipo “il lavandino che perde” e quindi via, telefona all’idraulico, “la lavatrice non funziona”, “mancano degli elettrodomestici” e via dicendo. Ma io ce la sto facendo, piano piano, e l’obiettivo finale di tutto questo è quello di trovare un equilibrio, la serenità, la felicità e la realizzazione personale dal punto di vista lavorativo e non solo. Le mie giornate sono molto frenetiche e piene, la sera crollo letteralmente nel letto.

Le mie letture inizialmente sono rallentate e da circa due mesi non tocco più un libro, con grandissimo dispiacere. Ho grosse difficoltà a mettermi seduta e tranquilla a leggere.
Scrivere qui oggi, è il primo passo per tornare nel mondo dei libri. Avvicinarmi di nuovo alla lettura, per me significa scrivere recensioni, e scrivere recensioni, per me, significa tornare quella ragazza capace di prendersi un’ora o due al giorno per rilassarsi e staccare la spina. E io voglio questo perché ne ho tanto bisogno.
Non so scrivervi ancora dei programmi o delle modalità con i quali voglio gestire questo mio angolino. Sicuramente non posterò ogni tre giorni, ma vi aggiornerò il prima possibile sulle mie letture.

Spero di ritrovare ancora qualche lettore che abbia voglia di leggere i miei pensieri sui libri letti :3 Vi abbraccio tutti e a presto!
Dreaming Fantasy
GRAFICA E LAYOUT A CURA DI DAYDREAM DESIGN ©