giovedì 31 marzo 2016

Recensione: "Mr. Zuppa Campbell, il pettirosso e la bambina" di Fannie Flagg

Buonasera lettori! Come state? Oggi ultimo giorno di Marzo, finalmente arriva Aprile e spero che le giornate diventino sempre più calde e lunghe! Adoro il sole e il bel tempo e sono stufa del freddo e dell'inverno!
In questi due giorni sono un po' acciaccata, credo di avere la sciatalgia y_y ho provato ad andare comunque in palestra ma alcuni esercizi non riesco a farli. Spero che mi passi in fretta! Parlando di libri, ho finito proprio oggi di leggere Mr. Zuppa Campbell, il pettirosso e la bambina, primo libro di Fannie Flagg che leggo.



Mr. Zuppa Campbell, il pettirosso e la bambina

di Fannie Flagg
Editore: Rizzoli ▪ Pagine: 235 ▪ Prezzo: 10,00 €
Data di pubblicazione: 21 gennaio 2009
ACQUISTA CARTACEO
TRAMA: L'inverno è alle porte e l'anziano Mr. Campbell (orfano dalla nascita, porta il nome della famosa minestra pronta perché, quando lo ritrovarono, nella culla ne aveva accanto una lattina), viene avvertito dal medico che se non cambierà clima non vedrà la primavera. Allora lui fa le valigie per Lost River, Alabama, diretto a un albergo che potrebbe fare al caso suo. Quando arriva scopre che l'albergo è andato a fuoco, ma viene accolto dalla piccola comunità del villaggio. E da una bambina che va in giro scalza, zoppica e gioca tutto il giorno con un pettirosso. Anche lei, come Mr. Campbell, non conosce la data del suo compleanno... Una storia dolce come la crostata dall'autrice di "Pomodori verdi fritti".

L'AUTORE:
E' stata attrice e sceneggiatrice televisiva, cinematografica e teatrale. Il suo romanzo Pomodori verdi fritti è rimasto ai primi posti della classifica del “New York Times” per nove mesi, diventando un bestseller mondiale e un film di successo. Tra i suoi libri, tutti disponibili in BUR, ricordiamo Torta al caramello in Paradiso, Miss Alabama e la casa dei sogni e Mr. Zuppa Campbell il pettirosso e la bambina.

LA MIA RECENSIONE:

Tanti lettori mi hanno sempre consigliato di leggere qualcosa di Fannie Flagg, in particolare pare che il suo lavoro migliore sia "Pomodori verdi fritti". Fra le mani però mi è capitato Mr. Zuppa Campbell, il pettirosso e la bambina comprato a metà prezzo al libraccio di Bologna insieme a Denise. Approfittando del prezzo, mi sono portata a casa questo libriccino con una cover molto carina e un titolo particolare.

Non ha atteso a lungo sul mio scaffale, quasi per caso ho iniziato a sfogliarlo e non ho più smesso se non dopo averlo finito. Fannie Flagg ha una scrittura meravigliosa, è un vero piacere leggerla ed è difficile smettere. Il libro infatti si legge in un paio di ore ed è ben scritto.

Racconta la storia del pensionato signor Campbell, come la zuppa, perché è proprio dentro a una scatola di minestra che è stato trovato fuori dall’orfanotrofio. Con un passato fatto di dipendenza dall’alcool e fumo, polmoniti e un divorzio, scopre di avere una grave malattia ai polmoni. Il dottore perciò gli consiglia di passare gli ultimi mesi della sua vita a Lost River, un paesino di cento abitanti in Florida, dove il sole scalda ogni giorno e l’inverno è come l’estate.

Lost River è una minuscola comunità che sorge sulle sponde del fiume. Il signor Campbell viene accolto calorosamente da tutti. Roy, proprietario dell’unico negozio di alimentari del paese e di un piccolo cardinale, un uccellino rosso; la postina; le sorelle Frances e Mildred. Ben presto il signor Campbell si crea una routine tutta sua: giretto in barca, un saluto al negozio di Roy e cena da Betty. Ha sempre odiato i bambini per il fatto di essere cresciuto in orfanotrofio, ma dovrà rivedere questa posizione quando incontrerà la piccola Patsy, una bambina di 5 anni zoppa che ogni giorno fa visita al negozio di Roy. Quello che doveva essere un breve soggiorno, diventerà una perfetta dimora per il signor Campbell…

Devo dire che mi aspettavo molto di più dalla famosa Fannie Flagg e da questo libro. La storia mi è piaciuta, il libro è carino e l’autrice scrive benissimo, ma ho trovato tutto molto leggero. Mi aspettavo un protagonista abbastanza pesante e complicato per il suo passato travagliato, ma ho trovato il signor Campbell molto piacevole come tutti gli altri personaggi. Ho apprezzato il piccolo paesino della Florida, usi e consuetudini dei suoi abitanti solari e accoglienti. Non sono molto convinta per il finale pieno di positività e sentimenti troppo buoni. Tutto si conclude al meglio se non alla perfezione. Ce n’era proprio bisogno? Tuttavia, resta una favola, una storia carina che si legge in poco tempo grazie alla scrittura leggera della Flagg.

Sicuramente leggerò altri suoi libri, anzi li voglio tutti perché le sue storie sono davvero carine e spero di trovare qualcosa in più nelle altre sue opere.

Valutazione:

Allora lettori cosa mi dite? Avete letto questo libro? Conoscete già questa autrice? Cosa avete letto di suo? ^-^
Dreaming Fantasy

7 commenti:

  1. Non ho mai letto niente di Fannie Flagg, ma se dici che ha una scrittura così piacevole le darò sicuramente una possibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggi assolutamente qualcosa di suo! ^-^

      Elimina
  2. Adoro le cover dei romanzi di Fannie Flagg anche se non ho ancora avuto modo di leggere qualcosa di suo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono bellissime le cover delle edizioni BUR! *^* di tutti i suoi libri!

      Elimina
  3. Io ho letto "Voli acrobatici e pattini a rotelle", che ti consiglio tantissimo, sono stata pienamente soddisfatta.

    RispondiElimina
  4. anni fa ho letto pomodori verdi fritti e recentemente ho letto voli acrobatici e pattini a rotelle. Storie carine, stile scorrevole ma non è tanto per me. Bei libri ma che mi hanno lasciato poco. Magari leggerò altro di suo ma non è fra le mie preferite

    RispondiElimina

Grazie per aver commentato!

GRAFICA E LAYOUT A CURA DI DAYDREAM DESIGN ©