martedì 1 marzo 2016

Recensione: "La moglie del califfo" di Renée Ahdieh

Buongiorno lettori! Oggi è il penultimo giorno in cui sarò presente perché domani alle 18.30 partirò finalmente per Londra e Edimburgo con il mio ragazzo. Tutto è quasi pronto: itinerari, biglietti e valigia! *-* Sono emozionatissima e non vedo l'ora!
Parlando di libri, vi lascio la recensione di La moglie del califfo di Renée Ahdieh, ricevuto in ebook dalla casa editrice che ringrazio moltissimo.


La moglie del califfo

di Renée Ahdieh
The Wrath and the Dawn #1
Editore: Newton Compton ▪ Pagine: 369 ▪ Prezzo: 10,00 €
Data di pubblicazione: 4 febbraio 2016
ACQUISTA CARTACEO | EBOOK
TRAMA: Ogni volta che il sole cala sul regno di Khalid, spietato califfo diciottenne di Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona. Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere appena sorge il sole, dopo aver consumato le nozze. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest’angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, scoprendolo molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per spezzare una volta per tutte questo ciclo di morte.

L'AUTORE:
Vive a Charlotte, in North Carolina, con il marito e il loro cane. La moglie del califfo è il suo romanzo di debutto, e presto uscirà negli Stati Uniti il seguito, The Rose and the Dagger. Per maggiori informazioni, visitate il suo sito www.reneeahdieh.com.

THE WRAT AND THE DAWN
#1 THE WRAT AND THE DAWN, 2015 (La moglie del califfo, 2016)
#2 THE ROSE AND THE DAGGER, 2016 (Inedito)
#3 INEDITO

LA MIA RECENSIONE:
La moglie del califfo è un romanzo che mi ha incuriosita fin dalla pubblicazione in lingua originale. Non ho resistito quando la Newton ha deciso di portarlo in Italia, mantenendo tra l’altro una cover molto simile. La trama, la storia ambientata in un mondo orientale e un amore maledetto mi hanno rapita fin da subito.
Ho divorato questo libro in un paio di giorni, anche se non mi ha conquistata appieno e mi ha lasciata un po’ insoddisfatta.

Shahrzad, la protagonista, è una ragazza diciassettenne che si offe in sposa al temibile Khalid, califfo diciottenne del Khorasan. Ogni notte il califfo prende in moglie una ragazza che puntualmente all’alba viene condannata a morte. Ma Shahrzad, dopo aver visto la sua migliore amica Shiva morire per mano del califfo, vuole provare a cambiare le cose offrendosi in moglie. Il suo piano è infatti quello di uccidere il califfo. Dopo essere riuscita a superare la prima alba senza essere condannata a morte, Shahrzad tenta ogni giorno di scoprire le debolezze del sovrano, ma niente va secondo i suoi piani quando di mezzo ci si mette l’amore che sboccia piano piano… Khalid ha un terribile segreto.

La trama accattivante mi ha coinvolto fin da subito e il libro si fa divorare. La protagonista Shahrzad è tosta, anche se del suo passato sappiamo solo qualche episodio raccontato a sprazzi del suo primo amore Tariq che corre a palazzo per salvarla. Shahrzad è brava con il tiro con l’arco ed è brava con le parole. Racconta delle storie ogni notte al califfo che le salveranno la vita. Il califfo invece è un personaggio pieno di segreti che si scoprono solo nel finale. Un uomo triste, silenzioso, logorato dal peso che porta. Anche di lui sappiamo poco, se non pochissimo.

La storia inizialmente fatica ad ingranare, ho trovato i primi capitoli parecchio lenti, ma pieni di descrizioni meravigliose. Si può sentire il profumo di fiori e pietanze orientali e si possono vedere i colori sgargianti dei vestiti svolazzanti a palazzo. I personaggi secondari inizialmente li ho confusi parecchie volte a causa dei nomi particolari e difficili da ricordare. La magia è un elemento che viene solo sfiorato e poco approfondito, mi sarebbe piaciuto scoprire molto di più sul potenziale della protagonista, sulla maledizione, sul mago e sugli oggetti magici.

La moglie del califfo è una storia piena di conflitti, amore e romanticismo delicato. Mi aspettavo molto di più dal terribile segreto che il califfo del Khorasan deve nascondere e il finale affrettato lasciato a metà mi ha lasciato l’amaro in bocca. A questo libro manca qualcosa, ma nonostante i suoi difetti mi è piaciuto molto.

Valutazione:

Allora lettori adesso tocca a voi dirmi cosa ne pensate! Ho letto pareri pieni di entusiasmo e adorazione per questo libro, sono contenta però di essermi fatta una mia opinione. C'è qualcuno di voi che è rimasto insoddisfatto da questa lettura? E chi di voi invece l'ha amato tantissimo?
Dreaming Fantasy

18 commenti:

  1. a me è piaciuto moltissimo, è vero l'ambientazione è fantastica, ma ho amato soprattutto i personaggi, tutti quanti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo per l'ambientazione, bellissima e originale! I personaggi invece, secondo me, non sono stati affatto approfonditi!

      Elimina
  2. Ero già scettica riguardo questo libro, forse te lo avevo già detto, e devo ammettere che dopo la tua recensione mi sento meno "in colpa" per non esserne attratta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah non so, a un sacco di gente è piaciuto tanto. Mi è piaciuto per carità ma ha qualche imperfezione!

      Elimina
  3. Anche questa volta concordo con te, mi è piaciuto molto, ma rispetto le opinioni positivissime che avevo letto al riguardo, mi aspettavo qualcosa in più, invece credo che gli assegnerò massimo quattro stelle...quando riuscirò a scriverne la recensione!
    Comunque, buon viaggio, goditi Londra! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi consola il fatto che anche tu la pensi come me! Bel libro, ma con qualche difetto!

      Elimina
  4. Complimenti per la recensione. A me é piaciuto tantissimo e non l'ho trovato affatto lento, sopratutto perché all'inizio un minimo di ambientazione ci vuole e sinceramente la descrizione dei vestiti, dei cibi etc mi é piaciuta molto, mi ha fatto entrare nella storia :).
    Poi magari non ho trovato l'inizio lento perché prima di questo ho letto un paio di libri dove non succede nulla prima 200 pagine ahha. Riguardo all'elemento magico etc secondo me la farà da padrone nel secondo libro e magari non sarebbe male scoprire di più sulla maledizione etc.
    Una domanda, ma la serie non é una duologia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente l'ambientazione ci vuole, mi è piaciuta e pure tanto! Ma c'è un enorme squilibrio tra inizio e fine del libro, in questo senso.
      Sì penso sia una duologia, mi sono scordata di cancellare il punto #3 nel post XD lo tengo come standard!

      Elimina
  5. La tua è la prima recensione non-così-follemente-entusiasta che leggo o.ò nonostante questo, l'entusiasmo che mi avete messo (all'inizio, ovvero quando uscì in lingua, non mi ispirava particolarmente) non è calato. Mi spiace che non ti sia piaciuto tantissimo. >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attendo il tuo parere :3 magari ti piacerà un sacco!

      Elimina
  6. Questo libro da una parte mi ispira, soprattutto quando dici che ha delle belle descrizioni, anche perché leggo poche storie con ambientazioni orientali e quindi mi piacerebbe variare... però d'altro canto ho paura di ritrovarmi con il solito libro che promette tanto ma che alla fine dà poco e quindi quando dici che il finale è affrettato e il segreto di lui meno terribile di quanto ti aspettavi... mi viene da pensare che forse è meglio se non ci spendo soldi e leggo qualcos'altro... non so... sono molto indecisa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per le ambientazioni stai sicura che ti piaceranno tanto, è qualcosa di nuovo e diverso!
      Per il resto, posso dire che è un bel libro e mi è piaciuto ma ha qualche difetto! :/

      Elimina
  7. Forse molti elementi verranno svelati nei prossimi due libri della serie! Comunque lo leggerò presto e poi ti dirò ;) Buone vacanze! A Londra ci sono già stata un paio di volte, mentre Edimburgo e tutta la Scozia è il mio viaggio da sogno! Ci becchiamo al tuo rientro! A presto Maria

    RispondiElimina
  8. A me è piaciuto un sacco. Penso che questo libro sia il trampolino di lancio dell'intera storia. Ho scoperto che ci sono due novelle in pubblicazione in lingua originale: una è dedicata a Despina e Jalal e l'altra è il racconto della prima notte dal punto di vista di Khalid. VOGLIO LEGGERLI.

    RispondiElimina
  9. Spero di non rimanerne delusa quando lo leggerò, perché finora (tranne la tua) ho letto solo recensioni positive :(

    RispondiElimina
  10. E' la prima recensione che leggo di questo libro: devo dire che non m'ispirava, forse a causa della copertina che proprio non mi piace, ma ora lo sto rivalutando!

    RispondiElimina
  11. Ciao, ma che bella recensione!
    Io ho da poco finito di leggere questo libro e devo dire che non sapevo assolutamente che voto dargli (trovi la mia recensione qui ), perché ci sono molti aspetti positivi, come il world-building, Khalid, Despina e Jalal che ADORAVO LETTERALMENTE, la vita di corte e altri piccoli dettagli che erano assolutamente meravigliosi, contrastati da elementi diversi, come la magia buttata a caso, personaggi importanti non caratterizzati, quasi istant-love e Shahrzad soprattutto che invece non ho proprio retto.
    Un libro controverso, ecco, ahah.
    Un abbraccio,
    Rainy

    RispondiElimina
  12. Anche a me non è piaciuto, come Vero Ale non sono riuscita a reggere la protagonista e il suo amore per quello che ha ucciso la sua migliore amica (anche se poi si scopre che non è così. E c'erano mille modi per evitare il peggio anche con la maledizione ma vabbè)

    RispondiElimina

Grazie per aver commentato!

GRAFICA E LAYOUT A CURA DI DAYDREAM DESIGN ©