giovedì 26 settembre 2013

Recensione: La maschera nera di Virginia Mandolini

Buongiorno lettori!
Finalmente sono riuscita a terminare la lettura di La maschera Nera di Virginia Mandolini, un libro che ho vinto grazie ad un concorso. Da tempo era nella mia wishlist, incantata dalla trama e dalle numerose recensioni positive alle quali oggi aggiungo anche la mia.

Titolo: La maschera nera
Autrice: Virginia Mandolini
Editore: Youcanprint
Pagine: 474
Prezzo: € 16,90
Data di pubblicazione: 1 novembre 2012

TRAMA:
Una storia appassionante che spazia dentro tante altre storie, dove passato e presente si fondono per dar vita al futuro di nuove speranze e inaspettata conversione. Un viaggio, tra Roma, San Paolo e isola di Clare che unisce anime e ricordi, seguendo itinerari del cuore e percorsi psicologici, portando verso avventura e mistero sia i lettori sia i protagonisti. Il romanzo coinvolge giovani e adulti, che vogliano riconoscersi nella storia di due giovani, del loro amore e delle loro vicissitudini scoprendone verità nascoste, evoluzioni, motivazioni e crescite. Il libro in modo semplice e accessibile a tutti tocca temi importanti, introduce argomenti di interesse sociale e interessanti spunti di riflessione. In primo piano ci sono i sentimenti, le personalità e gli sviluppi di varie persone più che di personaggi, raccontati senza pregiudizio, con generosità descrittiva. 

L'AUTRICE:
Virginia Mandolini è nata il 2 Maggio 1972 a San Benedetto del Tronto (AP). “La maschera nera” è il primo romanzo che ha deciso di pubblicare. Insegnante elementare nella scuola primaria “Alfortville” nell’ ISC SUD della sua città da diversi anni, fin da bambina scriveva racconti e brevi romanzi.

LA MIA RECENSIONE:
Il giovane Manuel, dopo aver vissuto un'infanzia difficile nelle favelas e dopo aver visto la sua famiglia morire per mano del ricco imprenditore Carmine, decide di rapire sua figlia Nicol per vendicarsi. Nicol è una bellissima ragazza allegra, solare, ma soprattutto innocente e all'oscuro dei crimini del padre. Il piano di Manuel prevede il suo rapimento e la sua violenza per rovinare la famiglia di Carmine. Dopo averla rapita e rinchiusa in un antico castello, con indosso la sua maschera nera, Manuel non ha il coraggio di violentarla e decide invece di sedurla. Vittima del suo stesso piano, si innamora di lei e Nicol non avrà occhi per il suo misterioso rapitore...

Happy mess inside a cupUna dolcissima storia d'amore, che fa battere forte il cuore ai più romantici. La storia di Nicol e Manuel è una storia che non si dimentica. Piena di ostacoli, lunghi viaggi dal Brasile, a Roma, rapimenti e tradimenti, scoperte sconcertanti e colpi di scena, La maschera nera tiene il lettore incollato alle pagine. Il ritmo è incalzante e privo di punti noiosi, ma la scrittura e i dialoghi tra i personaggi sono molto ingenui e semplici. 
Il libro è diviso in tre parti: la prima è dedicata al rapimento di Nicol e a mio parere è la parte meglio riuscita. Il difficile rapporto che si instaura tra i due ragazzi mi ha completamente coinvolto. A Manuel piace Nicol, ma non deve dimenticare che è figlia del terribile Carmine e che è sua prigioniera. E' combattuto tra sentimenti di vendetta e amore. Nicol è raggiante, sensibile e allegra non si lascia prendere dallo sconforto e si innamora del dolce rapitore.
UntitledLa seconda parte è quella che ho apprezzato di meno perché gli eventi sembrano susseguirsi lentamente. L'ultima parte invece fa riprendere ritmo al libro, con colpi di scena e azione.
I personaggi sono ben descritti e caratterizzati, anche se mancano quei difetti che forse li avrebbero resi più reali e credibili. Nicol è troppo buona e gentile, nonostante faccia qualche sbaglio. I suoi sentimenti sono troppo chiari, manca la via di mezzo, la riflessione o la confusione. E' disposta a perdonare chiunque, senza un attimo di esitazione. Manuel invece ha i suoi difetti, le sue riflessioni, i suoi sbagli, i suoi pentimenti che lo rendono completo e perfetto.
La storia d'amore è il punto centrale de La maschera nera, ma vengono trattati anche argomenti delicati e reali che fanno riflettere, come la vita nelle favelas, la corruzione degli uomini di potere, il perdono e il credo religioso.

Valutazione:


Cari lettori cosa ne pensate? 
Qualcuno di voi l'ha letto? Conoscevate già questo libro?

Dreaming Fantasy

6 commenti:

  1. Lo sto leggendo in questi giorni. Condivido tutto quello che hai detto, fin dove sono arrivata ovviamente (poco oltre la metà) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggerò sicuramente la tua recensione! *-*

      Elimina
  2. Mi incuriosisce molto :) Lo metto nella wishlist :)

    RispondiElimina
  3. Grazie Leda!! La tua recensione mi è piaciuta molto!!! Anche le foto che hai scelto sono davvero azzeccate!!!
    Chi volesse maggiori informazioni può andare su:
    www.facebook.com/pages/La-mascheranera-Romanzo/372743149513319

    RispondiElimina
  4. Non è la prima volta che sento parlare di questo libro.. Dovrò decidermi a procurarmene una copia!

    RispondiElimina

Grazie per aver commentato!

GRAFICA E LAYOUT A CURA DI DAYDREAM DESIGN ©