giovedì 21 maggio 2015

Recensione: The Help di Kathryn Stockett

Buongiorno lettori! Come state?
Oggi vi parlerò di un altro romanzo che mi è piaciuto moltissimo! Si tratta di The Help di Kathryn Stockett che ho letto in ebook per il GdL organizzato da Denise del blog Reading is Believing. Visto che mi è piaciuto così tanto, voglio procurarmi l'edizione rilegata della Mondadori per averlo sul mio scaffale!

Titolo: The Help
Autore: Kathryn Stockett
Editore: Mondadori
Pagine: 524
Prezzo: 18,00 €
Data di pubblicazione: 3 gennaio 2012
ACQUISTA CARTACEO | EBOOK

TRAMA:
È l'estate del 1962 quando Eugenia "Skeeter" Phelan torna a vivere in famiglia a Jackson, in Mississippi, dopo aver frequentato l'università lontano da casa. Skeeter è molto diversa dalle sue amiche di un tempo, già sposate e perfettamente inserite in un modello di vita borghese, e sogna in segreto di diventare scrittrice. Aibileen è una domestica di colore. Saggia e materna, ha allevato amorevolmente uno dopo l'altro diciassette bambini bianchi, facendo le veci delle loro madri spesso assenti. Ma il destino è stato crudele con lei, portandole via il suo unico figlio. Minny è la sua migliore amica. Bassa, grassa, con un marito violento e una piccola tribù di figli, è con ogni probabilità la donna più sfacciata e insolente di tutto il Mississippi. Cuoca straordinaria, non sa però tenere a freno la lingua e viene licenziata di continuo. Sono gli anni in cui Bob Dylan inizia a testimoniare con le sue canzoni la protesta nascente, e il colore della pelle è ancora un ostacolo insormontabile. Nonostante ciò, Skeeter, Aibileen e Minny si ritrovano a lavorare segretamente a un progetto comune che le esporrà a gravi rischi. Il profondo Sud degli Stati Uniti fa da cornice a questa opera prima che ruota intorno ai sentimenti, all'amicizia e alla forza che può scaturire dal sostegno reciproco. Kathryn Stockett racconta personaggi a tutto tondo che fanno ridere, pensare e commuovere con la loro intelligenza, il loro coraggio e la loro capacità di uscire dagli schemi alla ricerca di un mondo migliore.

L'AUTORE:
Kathryn Stockett è nata e cresciuta a Jackson, nel Mississipi. Dopo aver conseguito la laurea in Lettere e Scrittura creativa all'Università dell'Alabama si trasferisce a New York, dove lavora nel mondo del marketing e dell'editoria per quasi nove anni. The Help è il suo primo libro, è stato pubblicato in 35 paesi e tradotto in tre lingue. Sino ad agosto 2011, le copie vendute sono arrivate a cinque milioni ed è stato un best seller per ben 100 settimane all'interno della New York Time Best Seller List


LA MIA RECENSIONE:
Ho deciso di iniziare a leggere questo libro grazie al Gruppo di Lettura. Avevo adocchiato The Help qualche mese fa in libreria e ne avevo sentito parlare molto bene. Sapevo anche della trasposizione cinematografica, ma non ho mai avuto l’occasione di vedere il film. Il GdL è stata l’occasione finalmente di cimentarmi in questa lettura.
500 pagine non sono poche, ma in questo caso sono volate. Anzi, ammetto che non ero molto entusiasta di immergermi in una lettura impegnativa visto che in questo periodo ho una sorta di blocco del lettore. Ma dopo le prime pagine di The Help mi sono subito ricreduta, perché questo romanzo sebbene sia lungo e tocchi temi importanti, non è assolutamente pesante. The Help con le sue cinquecento pagine si fa divorare in pochi giorni. Questo libro è scritto così bene e in modo semplice che cattura subito l’attenzione del lettore. Sono rimasta completamente affascinata da The Help tanto che mi sono messa a leggere per ore e ore senza stancarmi, senza accorgermi delle pagine che volavano.
L’autrice è riuscita a descrivere con semplicità la vita di tre donne diverse: Aibeleen, Minny e Skeeter. Ci troviamo a Jackson, un paese del Mississippi, USA, anni ’60. Il razzismo tra neri e bianchi si fa ancora sentire con leggi assurde e maltrattamento dei neri. Aibeleen, dolcissima e buona, e Minny, testarda e senza peli sulla lingua, sono due domestiche di colore che lavorano per delle ricche signore bianche. Ogni giorno vengono maltrattate e disprezzate. Lavorano duro e per pochi centesimi. Tutte le nere a Jackson fanno le domestiche, come se fossero schiave, nelle case dei ricchi. Allevano i loro bambini come se fossero i loro figli, gli stessi bambini che un giorno da grandi le disprezzeranno. Skeeter è una giovane ragazza bianca sui vent’anni, coraggiosa e decisa a cambiare la situazione. Skeeter vuole scrivere un romanzo di denuncia sulle condizioni di vita delle domestiche di colore, ma per farlo, le servirà tutto l’aiuto possibile di Minny e Aibeleen. Insieme dovranno lottare per vedere realizzato il loro sogno, affrontare la cattiveria delle donne ricche, i pregiudizi e i tradimenti.
The Help viene raccontato da tre punti di vista diversi: Aibeleen, Minny e Skeeter. L’autrice è riuscita perfettamente a descrivere ognuna di queste tre donne, rendendo ben distinti i punti di vista. Non ho mai fatto confusione e ho sempre saputo chi era la voce narrante. Le protagoniste sono così ben caratterizzate che è praticamente impossibile confonderle. Minny che non si fa scrupoli a dire le cose, testarda, altruista e coraggiosa. Aibeleen di una dolcezza che spezza il cuore. Skeeter forte come una roccia e imperterrita. I personaggi secondari sono molti, ma anche in questo caso l’autrice ha fatto un ottimo lavoro. Miss Hilly si fa odiare fin da subito dal lettore.
Anche la storia raccontata l’ho trovata perfetta. Tutti i pezzi si incastrano tra di loro e niente viene lasciato al caso. Ho adorato l’ambientazione, gli anni ’60 trasudano da ogni pagina di questo romanzo. A partire dagli abiti, alle marche del sapone, all’arrivo del telecomando e del ventilatore.
Lo stile ottimo, i personaggi ben caratterizzati e la storia meravigliosa e toccante, hanno reso questo romanzo indimenticabile. Il tema trattato fa riflettere sul razzismo, sulle condizioni di vita dei neri in questi anni, ma non solo. The help è un romanzo che racconta storie diverse di donne forti e coraggiose in un periodo buio in cui gli uomini e i bianchi avevano il sopravvento sulle donne e sui neri.
The help è libro meraviglioso che lascia il segno, semplice ma potente, che consiglio a tutti di leggere.

Valutazione:

Allora lettori, cosa ne pensate di questo romanzo? L'avete letto? Qualcuno ha visto il film? Io penso di poter finalmente vedere il film, non vedo l'ora di vedere i personaggi che ho appena conosciuto!

Dreaming Fantasy

22 commenti:

  1. Mi trovi d'accordo. A me è capitato di leggere il libro dopo aver amato il film (che non avrei visto se non fosse stato per il consiglio di un'amica) e pensavo che il libro non mi avrebbe presa molto, e invece mi sono ricreduta molto volentieri! 500 pagine che scorrono via come poche! Personalmente, uno dei libri letti più belli di sempre! :)
    Oh, ti consiglio anche il film se non l'hai già visto! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì devo vedere il film *^* dicono che anche quello sia bellissimo *-*
      Anche io non pensavo che il libro mi avrebbe preso così e fin dalle prime pagine! sono proprio contenta di averlo letto!

      Elimina
  2. Il film non l'ho visto perché prima voglio leggere il libro, comunque ne ho sentito parlare bene! Adoro gli anni '60 e l'ho adocchiato subito! Spero di leggerlo presto! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho adorato l'ambientazione! *-* i vestiti, le marche dei prodotti, bellissima! Anche come storia e personaggi mi è piaciuto tanto, spero piaccia anche a te!

      Elimina
  3. Non l'ho letto e nemmeno visto il film! Da come ne parli sembra che meriti davvero. Potrei dargli una possibilità! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo consiglio assolutamente!! *_* fidati!

      Elimina
  4. Sono stata talmente assente su Blogger nell'ultimo periodo, che mi sono persa questo GDL. Peccato, perché forse avrei partecipato, visto che ho questo libro sullo scaffale a prendere polvere da quest'estate. Ne sento parlare da tutti così bene, ma non essendo un genere che leggo spesso, non mi sono mai decisa ad iniziarlo. Ora però mi hai fatto tornare la voglia!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giada sei ancora in tempo a partecipare, con il GdL sono alla seconda tappa! Io ho finito il libro perché non resistevo *-* te lo consiglio proprio!

      Elimina
  5. Bellissimo libro! Ti consiglio L'invenzione delle ali di Sue Monk Kidd che tratta lo stesso tema e che mi ha conquistata ancora di più!!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani grazie per il consiglio, prendo nota! *-* <3

      Elimina
  6. Sono proprio contenta che ti sia piaciuto così tanto *^* ora non ti resta che guardare il film, meraviglioso anche quello :D

    RispondiElimina
  7. Sembra davvero un bel libro da come ne parli.Purtroppo non ho partecipato al gruppo di lettura su Reading is believing♥ , ma penso di leggerlo non appena ne avrò la possibilità. Grazie del consiglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti piaccia *-* io l'ho adorato!

      Elimina
  8. ciao, io ho visto il film e sto leggendo il libro con il GDL, mi sta piacendo tantissimissimo (come dice sempre mio figlio). Libro straordinario per il momento (2 tappe)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo, libro straordinario! e vedrai dopo nelle prossime tappe! *O*

      Elimina
  9. prima di vedere il film vorrei leggere il libro che, a quanto pare, è proprio una bella lettura *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio proprio di fare così! prima leggi il libro, è bellissimo fidati! **

      Elimina
  10. E' un libro che volgio assolutamente leggere...

    RispondiElimina
  11. Anche io lo sto leggendo con il GDL e condivido in pieno la tua recensione! Ciao Maria

    RispondiElimina
  12. Concordo su tutto ciò che hai scritto!!! e anche il film non è affatto male!

    RispondiElimina

Grazie per aver commentato!

GRAFICA E LAYOUT A CURA DI DAYDREAM DESIGN ©