martedì 14 gennaio 2014

Recensione: L'oceano in fondo al sentiero di Neil Gaiman

Buon pomeriggio lettori!
Come state? Cosa state leggendo? Io ho appena finito di leggere L'oceano in fondo al sentiero di Neil Gaiman. Mi è piaciuto molto e mi ha appassionato, devo assolutamente procurarmi altri libri di questo autore! Questo è il primo che leggo di Gaiman e già lo adoro anche se dicono che ne ha scritti di migliori. Ho acquistato questo libro perché volevo leggere assolutamente qualcosa di suo e perché, lo ammetto, sono innamorata della cover.

Titolo: L'oceano in fondo al sentiero
Autore: Neil Gaiman
Editore: Mondadori
Pagine: 191
Prezzo: € 17,50
Data di pubblicazione: 8 ottobre 2013

TRAMA:
Sussex, Inghilterra. Un uomo di mezza età ritorna alla casa della sua infanzia per un funerale. Sebbene la casa non ci sia più da un pezzo, l'uomo è irresistibilmente attratto dalla fattoria in fondo al sentiero, dove a sette anni aveva conosciuto una ragazza fuori dal comune - Lettie Hempstock -, sua madre e sua nonna. Erano decenni che non pensava più a Lettie. Eppure non appena si siede vicino allo stagno (quello stagno che lei sosteneva essere un oceano) accanto alla vecchia fattoria in rovina, ecco che il passato ritorna con i suoi ricordi, troppo strani, spaventosi e pericolosi per essere ricordi di episodi davvero successi a qualcuno, tanto meno a un ragazzino. Quarant'anni prima un uomo, un inquilino della casa di famiglia, aveva rubato la loro auto, dentro la quale si era suicidato proprio in fondo al sentiero. Quella tragica morte aveva evocato antiche forze che andavano lasciate in pace. Si erano scatenate oscure creature che venivano da chissà dove e il narratore era dovuto ricorrere a tutte le sue risorse per sopravvivere. L'orrore più terribile e minaccioso aveva creato devastazioni indicibili. E lui, ai tempi solo un ragazzino, disponeva come unica difesa di tre donne che vivevano in una fattoria in fondo al sentiero... La più giovane di loro affermava che lo stagno è un oceano. La più anziana si ricordava del Big Bang.
L'AUTORE:
Neil Richard Gaiman è nato a Portchester nel 1960. Ha iniziato a lavorare come giornalista, oggi è scrittore di romanzi, racconti di fantascienza e di sceneggiature per fumetti ed in questo campo è diventato famoso grazie a Sandman. Il suo A Midsummer Night's Dream ha vinto nel 1990 il Premio Nebula come migliore racconto breve di fantascienza. Gaiman è un artista eclettico: scrive canzoni, poesie, sceneggiati per la tv (uno di questi si è poi trasformato nel famoso romanzo Nessun dove, Fanucci). L'autore inoltre cura un blog e quotidianamente dialoga con i fan, i quali hanno così modo di sapere cosa sta scrivendo.

LA MIA RECENSIONE:
Un uomo, quarantasette anni, ritorna alla casa dove era vissuto da piccolo. Per motivi a lui inspiegabili, si ritrova a guidare verso la casa in fondo al sentiero, una vecchia fattoria in cui a sette anni aveva conosciuto Lettie Hempstock, sua madre Ginni Hempstock e sua nonna Hempstock Vecchia. Dopo essersi seduto sulla panchina davanti allo stagno, inizia a ricordare la sua infanzia. Inizia a ricordare Lettie e il suo oceano, che altro non era che lo stagno di casa sua, la nonna che diceva di aver visto il Big Bang, e il cercatore di Opali che si era suicidato nella macchina della sua famiglia, scatenando l'arrivo di orribili creature.

Non avevo ancora letto nulla di Neil Gaiman e ho deciso di comprare L'oceano in fondo al sentiero per assaggiare la sua scrittura e perché mi sono innamorata della cover. La trama poi l'ho trovata così strana e incredibile e proprio non ho resistito, nonostante il prezzo eccessivo per una brossura di 191 pagine.
Mi rendo conto di quanto possa sembrare assurda la trama per chi ancora non ha letto questo libro. 
Il protagonista è un uomo di mezza età che dopo un funerale si ritrova nel giardino di una vecchia fattoria in fondo al sentiero della casa della sua infanzia. E' giunto fino a lì in sovrappensiero, senza rendersene conto. E mentre fissa lo stagno di quel giardino inizia a ricordare la sua amica Lettie Hempstock, la figlia della proprietaria della fattoria. Il protagonista conobbe Lettie all'età di sette anni, quando un cercatore di opali si era suicidato davanti a casa loro, scatenando così forze oscure. E' dopo il suicidio dell'uomo che iniziano i guai e arrivano i mostri nella vita del protagonista.
Mi ritrovo confusa quanto voi da questa trama e dal libro, così ricco di elementi straordinari ed eventi fantastici, che mi chiedo come abbia fatto Gaiman ad inventarsi cose tanto assurde e pazzesche. Non ho altri aggettivi per descrivere la storia che ha raccontato. Alcuni la definiscono un inno all'infanzia, altri una fiaba per adulti, adatta anche ai bambini. L'oceano in fondo al sentiero è un romanzo particolare che spinge il lettore a riflettere e a trovare i mille significati e metafore che possono assumere i personaggi della storia. 
Il protagonista è un uomo di mezza età che ha bisogno di meditare osservando uno stagno e ricordando la sua infanzia, un elemento che ho interpretato come un esame di coscienza, una riflessione sulla vita basandosi sui ricordi e sul passato. Il mostro che diventa un lombrico che a sua volta diventa una bellissima donna malvagia l'ho interpretato come una metafora o come un qualcosa che riguarda la morale e l'anima. Non sempre la bellezza sta nell'aspetto fisico, bisogna anche capire cosa c'è dentro ognuno di noi. E ancora, il cercatore di opali che ha sacrificato tutti i suoi soldi in gioco e si è ucciso, rappresenta per me il sentimento negativo dell'avidità. Da un lato il libro può sembrare un fiaba bizzarra, risultato della mente infantile del protagonista quando aveva sette anni, dall'altro il libro è ricco di metafore, morale e diverse interpretazioni totalmente soggettive che ognuno di noi fa. 
Questo libro mi ha lasciato abbastanza confusa e incerta, probabilmente non saprò mai il vero significato di questa storia perché esso cambia da persona a persona. Ognuno di noi interpreterà in modo diverso i singoli personaggi della storia e anzi, sono sicura che la prossima volta che rileggerò questo libro - e ho proprio bisogno di una seconda lettura - scommetto che interpreterò i personaggi in maniera diversa, cogliendo altre sfumature e altri dettagli. Non è una lettura passiva, non bisogna leggere il libro così come è, ma bisogna capire i significati non detti.
L'oceano in fondo al sentiero è sicuramente un libro che si farò ricordare per la sua particolare storia e meritevole di 4 stelline.

Valutazione:


Allora lettori, che ne pensate? Io voglio assolutamente leggere altri libri di questo autore! Sicuramente Stardust e Il figlio del cimitero! Voi avete letto qualcuno dei suoi libri? E cosa ne pensate di L'oceano in fondo al sentiero? Anche voi siete rimasti un po' confusi ma affascinati?

Dreaming Fantasy

43 commenti:

  1. Eccola la recensione che ero curiosa di leggere.
    Mi è piaciuto moltissimo come hai parlato di questo libro e siamo nel certo quando diciamo che l'immaginazione di Gaiman va oltre i confini della compresione alcune volte. Credo abbia una fantasia così arguta e particolare che in un modo nell'altro le sue storie sono sempre ricchissime di significati nascosti.
    Non vedo l'ora di leggere anche questo libro, e sicuramente entro febbraio leggerò un altro libro di Gaiman, ne sento il bisogno *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aww grazie tesoro! Mi rendo conto di quanto possa sembrare confuso e assurdo questo libro per chi non l'ha letto, ma dietro ogni personaggio e azione si nasconde un significato più profondo che vaia da persona a persona *-* Non vedo l'ora di sapere cosa ne pensi quando lo leggerai! <3

      Elimina
  2. *__* Ahhh Neil Gaiman colpisce ancora!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il primo che leggo di Gaiman *-* ne voglio altri!

      Elimina
  3. Mi incuriosisce da matti ma non è ancora arrivato il suo momento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco! Per leggerlo serve sicuramente un momento adatto perché non è il solito libro da tutti i giorni, è qualcosa di diverso *-*

      Elimina
  4. Come per te anche per me è stato il primo libro in assoluto letto di Gaiman!! Mi ritrovo nelle parole della tua recensione, hai ragione. Chissà se comprenderemo mai appieno il vero significato della storia, perché rimane soggettivo da persona a persona. Sicuramente prima o poi gli dedicherò anch'io una rilettura e chissà *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cri mi ricordo la tua recensione! Anche tu come me l'hai trovato pazzesco e bizzarro! Sicuramente per me è necessaria una rilettura *-* chissà come vedrò i personaggi la prossima volta!

      Elimina
  5. Devo assolutamente leggere qualcosa di Gaiman *_____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì Nic! *-* Magari Stardust *-*

      Elimina
  6. Risposte
    1. E' davvero particolare come storia, quasi assurda *-* ma ha il suo perché!

      Elimina
  7. Un blog che ha recensito ultimamente questo libro (non ricordo quale, perdono) ha detto che è una lettura da 4 stelline per chi non conosce Gaiman, e da tre se invece lo conosci ed aveva proprio ragione :) Io gli ho dato tre stelline perchè è un libro un po' sottotono rispetto al suo solito, quindi ti consilgio assolutamente di leggere qualcos'altro di suo, Coraline e Il figlio del cimitero in particolare sono dei piccoli capolavori :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non conoscevo Gaiman quindi confermo la regola! Devo assolutamente procurarmi Il figlio del cimitero e Stardust! *-*

      Elimina
  8. L'ho sempre desiderato e mi sento stupida a non aver ancora letto nulla di questo autore. Appena possibile vedo di iniziare :)

    RispondiElimina
  9. Ne ho sentito parlare davvero tanto di questo libro!
    Non so ancora se leggerlo perché la trama non mi ispira, però so che non dovrei fermarmi soltanto al mio genere, perciò proprio non saprei :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Facci un pensierino, se avrai l'occasione di prenderlo meglio *-*

      Elimina
  10. Questo mi incuriosisce da parecchio! Di Gaiman avevo letto Coraline quando ero ancora bambina, mi ricordo che mi era piaciuto!

    RispondiElimina
  11. Ora sono ancora più curiosa di leggerlo!! *-* Spero di aver presto l'occasione di prenderlo!!*-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìì *-* mi è piaciuto tanto, è davvero particolare!

      Elimina
  12. Io non l'ho letto ma vorrei tanto *-* Di Gaiman ho letto solo Coraline ed ho visto Stardust ma mi piace così tanto come autore che vorrei tantissimo leggere qualcos'altro di suo. Questo è in wishlist e scusami se non ho letto la tua recensione (ho visto solo il voto) ma per quanto riguarda i libri che vorrei/dovrei leggere non lo faccio mai. :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare per la recensione! xD Se avrai la possibilità di leggerlo sono curiosa di sapere quale sarà il tuo parere visto che hai già letto altri suoi libri. A me piacerebbe leggere Il figlio del cimitero e e Stardust!*-*

      Elimina
  13. Mi attira tantissimo, non ho letto nessuno dei libri di Gaiman ma quando passo in libreria mi fermo a pensare di prenderli tutti e scappare. Lo voglio tantissimo *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io non avevo letto nulla di Gaiman e mi è piaciuto molto! Ne voglio altri *-*

      Elimina
  14. Una mia amica sta leggendo Il figlio del cimitero e lo sta adorando! Io ormai a casa c'ho tre suoi libri... ma ancora non ho deciso con cosa iniziare XD
    Questo come hai detto tu, sembra proprio bizzarro LOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aww Il figlio del cimitero è in wishlist! *-* mi attira tantissimo!
      Sono curiosissima di sapere se ti piaceranno! **

      Elimina
  15. Non ho mai letto nulla di Neil Gaiman, però questo libro nella sua stranezza mi incuriosisce :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente provare qualcosa di Gaiman! E' davvero particolare! **

      Elimina
  16. In effetti la trama è molto particolare.. però sembra una bella storia!
    Inoltre il titolo è bellissimo secondo me *__*

    Io ho letto Stardust e te lo consiglio.. è davvero molto molto carino :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stardust è in wishlist, spero di riuscire a procurarmelo presto! *-*
      L'oceano in fondo al sentiero è particolare e mi è piaciuto *w*

      Elimina
  17. Dopo aver letto la tua recensione, mi sono chiesta davvero perché non ho ancora letto nulla di questo autore. La trama è davvero stramba, ma mi ispira un sacco!
    E poi hai ragione, la cover è davvero bella.
    Insomma, devo prendere qualcosa di Gaiman e leggerlo il prima possibile...pensavo di iniziare da Stardust, ma credo ci sia proprio l'imbarazzo della scelta alla fine, tutti i suoi libri mi sembrano terribilmente interessanti *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Annie devi rimediare! *-* Magari puoi iniziare con Stardust! Io dopo questo libro voglio leggerne altri *-* Stardust e Il figlio del cimitero, assolutamente u.u

      Elimina
  18. Non vedo l'ora di leggerlo, è già lì che mi aspetta sullo scaffale! *___* Di Gaiman, io ho letto "Coraline" e "Stardust" (più qualche fumetto da lui sceneggiato). "Stardust" forse non mi ha convinto del tutto (gli ho preferito il film), ma una cosa è certa: "Coraline" mi ha fatto sognare... e, a giudicare da quanto letto nella tua recensione, sono quasi sicura che potrebbe piacere anche a te! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sophie anche io voglio leggere Stardust, devo procurarmelo! Poi ha una cover bellissima nera e oro ** Coraline continuate a consigliarmelo tutti ma non so, non sono convintissima! :/

      Elimina
  19. Di Gaiman ti consiglio "American Gods": l'ho comprato quasi per sbaglio ma, appena l'ho letto, è entrato subito nella lista dei miei libri preferiti in assoluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sii voglio anche American Gods, mi ispira tantissimo! *-*

      Elimina
  20. Perchè non ho ancora letto nulla Di Gaiman??? perchè?
    Comunque vedrò di recuperare presto :)
    Bellissima recensione tesoro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi assolutamente recuperare Mary! *-*
      Graziee! :*

      Elimina
  21. Ciao! Innanzitutto scusami per la prolungata assenza, ma ho dei problemi col pc e devo arrangiarmi come posso, quindi non riesco a seguire molto bene blogger.

    Volevo provare anche io qualcos'altro di Gaiman.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro non te lo dico più eh u.u Non ti devi preoccupare lo so! :*

      Elimina
    2. Si scusa è che ho fatto copia e incolla del messaggio con tutti ahahah

      Elimina

Grazie per aver commentato!

GRAFICA E LAYOUT A CURA DI DAYDREAM DESIGN ©